Succede che molti clienti, mentre sfogliano le copie giustificative (copie dei giornali) delle loro inserzioni, ci chiedono come mai gli stessi impianti inviati ai diversi editori vengano poi stampati con qualità diverse. Il fatto è che i diversi editori utilizzano generalmente procedimenti di stampa di tipo offset rotativo (stampa offset - piana).  Sono grandi stampatrici industriali capaci di stampare milioni di copie di un giornale di decine o centinaia di fogli in poche ore.

Dato il grande numero di copie stampate su carta da giornale spesso leggera (di bassa grammatura), grigia (riciclata e poco sbiancata) e con grande potere assorbente (per permettere una asciugatura veloce), l' inchiostratura tra le prime copie dei fogli stampati e le ultime può variare.  Di fatti all'inizio della procedura di stampa vengono fatte delle stampe tecniche di calibrazione; ugualmente sono fatte delle copie a fine tiratura per uso interno o promozionale gratuito. Alle edicole sono inviate le copie migliori mentre ad uso interno come, ad esempio, l'invio delle copie giustificative gratuite agli inserzionisti, si utilizzano le stampe meno pregiate.

Succede quindi che l' annuncio possa apparire sbiadito su una copia e ben inchiostrato su un'altra dello stesso editore. Purtroppo i giornali quotidiani e settimanali stampati in grandi tirature su formati  Tabloid e Broadsheet, per ovvie ragioni di costo copia, utilizzano carta meno pregiata e la veloce procedura di stampa non permette qualità di stampa analoghe a quella delle riviste periodiche stampate su carta patinata.
Ecco perché per la creazione grafica degli annunci sui giornali e settimanali di grande tiratura deve tenere in considerazione queste caratteristiche particolari. Solo un grafico esperto e con grande esperienza riesce a scegliere delle soluzioni grafiche compatibili a questo tipo di stampati.  Gli impianti stampa studiati per riviste e periodici patinati sono spesso inutilizzabili sui giornali.