Nelle campagne promozionali su internet, sia basate sulle Add Impressions (visualizzazioni), Pay per Click (selezioni/click reali fatti dal visitatore sul vostro link o banner), sia su banner fissi, articoli redazionali o link di varia natura, consiglio vivamente di coinvolgere il proprio hosting provider (il proprio webmaster), l'unico in grado di monitorare le visite sul vostro sito.
Questo è il SOLO mezzo per poter avere un'indicazione sulla reale rispondenza di un'attività pubblicitaria sul web. Internet è uno strumento anarchico non soggetto ad alcuna normativa ne istituzione di controllo.  Non è quindi possibile avere da parte di alcuna azienda delle misurazioni certe ed incontrovertibili. Anche il servizio che talune società di verifica web offrono è basato sulla fiducia che si presta al loro nome senza alcuna concreta e tangibile certezza dei dati. Va ricordato inoltre che pubblicare il proprio indirizzo sul web è spesso causa di attacchi spam ed è quindi molto importante curare con attenzione l'aspetto e le modalità del link che si divulga in rete.

Il mio consiglio è quindi di applicare poche semplici regole:

  1. Non linkare direttamente alla propria home page generale ma creare una pagina apposita "orfana", NON ritrovabile nel vostro sito sui diversi link e bottoni; alla quale dirigere direttamente la promozione web e nella quale posizionare un numeratore. Da questa pagina il visitatore potrà proseguire la navigazione sul vostro sito - ma NON deve essere possibile il contrario. Per ogni vostro investimento sul web dovrebbe esserci una pagina "orfana" apposita con un proprio numeratore. Usate questa pagina per una sola singola campagna pubblicitaria. E' possibile creare questa pagina anche come indirizzo di secondo livello; per esempio http//nomegiornale.vostrosito.it. Sostituendo il "www" con il nome del giornale (o altro) in modo che il link sia semplice da gestire. Questa impostazione è semplice ma va fatta fare al vostro amministratore hosting (del vostro servizio web).

  2. Preferite sempre e comunque offerte basate a tempo e non sulle AI (Add Impressions/visualizzazioni) o sul pay per click in quanto queste letture sono di esclusivo controllo ed insindacabile giudizio del venditore della campagna. Non esiste alcuna azienda verificatrice che sia in grado di garantire il numero esatto dei click ricevuti o delle visualizzazioni apparse. Il sistema di pagamento basato sulle AI andrebbe sempre e solo accettato sui grandi portali editoriali conosciuti; aziende rinomate che vantano una propria attendibilità.

  3. Non affidarsi a società esterne, ma richiedete il monitoraggio al proprio hosting provider. In questo modo la lettura dei dati è totale e reale in quanto non è basata sulla segnalazione via rete ad altre aziende esterne (che per sua natura non potrà mai essere reale e sicura). Eviterete in questo modo le manipolazioni dei risultati o la trasmissione dei dati a terze persone con il massimo rispetto della privacy.

  4. Create offerte particolari straordinarie - studiate appositamente per le singole campagne web. Vi sarà così possibile avere la misurazione delle vendite reali - o quanto meno della reale rispondenza da parte del pubblico di un determinato portale sul quale avete investito. E' fin troppo facile portare traffico su un indirizzo web da parte di un qualsiasi portale internet; sopratutto quando si parla dei grandi motori di ricerca. Il difficile è selezionare il pubblico e riuscire a centrare il target giusto per la propria offerta.

Se seguite queste semplici quattro regole richiedendole ai diversi venditori o ricercandole nelle innumerevoli offerte che quotidianamente vi vengono proposte, riuscirete ad avere una più chiara e reale percezione delle potenzialità internet dando anche il giusto peso a questo potente mezzo di comunicazione.